ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

AMMISSIONE

Clattenburg: “Fischiai rigore per compensazione all’Atletico Madrid in finale di Champions”

Clattenburg (getty images)

I fatti nella finale di Champions League del 2016 tra le due squadre di Madrid

Redazione ITASportPress

L’ex arbitro inglese Mark Clattenburg, ritiratosi nel 2017, ha rilasciato delle interessanti dichirazioni al podcast The Brazilian Shirt Name ammettendo alcuni errori da lui compiuti nella finale di Champions League del 2016 tra Atletico Madrid e Real Madrid. Sono passati ormai cinque anni ma l'ex fischietto ricorda bene quanto accadde quel giorno.

COMPENSAZIONE - Tutto parte dal gol del vantaggio del Real Madrid segnato da Sergio Ramos: "Sapevo che Bale l’aveva toccata, rendendo più semplice per Sergio Ramos segnare l’1-0 ma mettendolo in fuorigioco. Così ho chiesto al mio assistente se c’era stato quel tocco dopo la punizione", ha raccontato Clattenburg. "Ero totalmente isolato e mi sono visto costretto a far ripartire il gioco. Dopo sono tornato in contatto con il mio assistente e mi ha detto che microfono e cuffie avevano smesso di funzionare proprio in quel momento. Ero molto confuso. È stata una decisione molto difficile", ha ammesso l'ex arbitro. Da qui, un altro errore, questa volta potremmo dire "voluto": un calcio rigore per un fallo dubbio. "Era una situazione da 50-50", ha detto Clattenburg relativamente al contatto tra Pepe e Fernando Torres: "Sono stato molto fortunato, perché mi sono trovato a fischiare un rigore con un fallo dubbio. Torres era chiaramente davanti a Pepe e c’è stato contatto. Se era davvero fallo? È molto soggettivo. E l’ho fischiato per ripristinare l’equilibrio, visto che il Real aveva già segnato in fuorigioco".

Quella finale, come noto, terminò ai rigori dato che quel rigore venne calciato e sbagliato da Griezmann. Carrasco trovo il pari ma il Colchoneros persero comunque ai rigori.

 Clattenburg (getty images)
tutte le notizie di