Coppa del Mondo femminile, Collina: “Partite ai rigori? Ecco cosa succederà se i portieri oltrepasseranno la riga di porta con entrambi i piedi…”

Coppa del Mondo femminile, Collina: “Partite ai rigori? Ecco cosa succederà se i portieri oltrepasseranno la riga di porta con entrambi i piedi…”

Il presidente della Commissione arbitrale Uefa ha fatto un primo bilancio della manifestazione

di Redazione ITASportPress

La Coppa del Mondo femminile, che vede tra le protagoniste la nostra Italia, è ormai giunta a metà percorso. E a fare un primo parziale bilancio della manifestazione, attraverso il sito ufficiale della Fifa, sono arrivate le parole del presidente della Commissione arbitrale Uefa Pierluigi Collina.

IMPRESSIONI – “Le impressioni sono assolutamente positive. L’interesse verso questa manifestazione è molto alto, anche in paesi in cui il calcio femminile non è molto popolare”.

ARBITRAGGI – “La valutazione complessiva è in linea con le nostre aspettative. I ventiquattro diversi team di tutte e sei le confederazioni sono stati impiegati nella fase a gironi, mostrando un grande impegno e buone qualità”.

REGOLAMENTO – “I cambiamenti regolamentari avvenuti recentemente sono stati ben compresi da tutti: la nuova procedura di rinvio ha reso il riavvio del gioco più rapido e con la nuova procedura per le sostituzioni sono state ridotte anche le perdite di tempo. Anche non avere attaccanti nella barriera difensiva ha evitato alcuni problemi. I calci di rigore, poi, finalmente vengono eseguiti in modo corretto: in passato i portieri spesso fuoriuscivano dalla linea di porta. Nella fase ad eliminazione diretta, in caso di arrivo ai rigori, ai portieri non verrà inflitta l’ammonizione se con entrambi i piedi avanzeranno dalla linea: il penalty però verrà tirato nuovamente”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy