Crotone, l’ex Kragl: “Non tornerò mai in rossoblù, Zenga mi ha preso in giro”

Crotone, l’ex Kragl: “Non tornerò mai in rossoblù, Zenga mi ha preso in giro”

Il centrocampista tedesco ha le idee chiare: “Rivoglio la Serie A, ma non giocherò mai più col Crotone”

di Redazione ITASportPress

Dall’esperienza al Frosinone, che lo ha portato in Italia nel gennaio 2016 facendolo debuttare in Serie A, Oliver Kragl si è portato un carico di esperienza e… la fidanzata, mentre a Foggia il centrocampista tedesco sta mettendo in mostra le proprie qualità.

In mezzo, la parentesi a Crotone, che Kragl definisce deludente in un’intervista a Transfermarkt.it nella quale l’ex giocatore del Ried attacca senza mezzi termini Walter Zenga: “Dopo aver lasciato il Frosinone mi sono dovuto operare due volte al ginocchio e nel frattempo Davide Nicola, che mi aveva voluto, ha dato le dimissioni. È arrivato Zenga, ma non mi prendeva in considerazione sebbene fossi tornato in forma. Mi allenavo correttamente e mi disse più volte che stavo facendo bene e che avrebbe dovuto mandarmi in campo: ho giocato 20′ col Milan, ma poi è arrivata la sosta di gennaio. Ero in vacanza a Dubai quando mi chiamò il procuratore per dirmi che la società non contava più su di me. Non ci potevo credere. Ho chiesto a Zenga se mi prendeva per il c… e poi gli ho detto che me ne dovevo andare”.

Il prestito a Foggia sta dando ottimi frutti, Oliver ha ripreso a giocare e segnare con continuità, ma il cartellino è ancora di proprietà del Crotone. Il futuro, comunque vada, sarà altrove…: “Sogno di tornare in A, ma non al Crotone, anche si salvassero. Non potevo tornare in una squadra che mi manda in panchina se merito una maglia da titolare? Andare in Cina se mi proponessero cinque milioni di euro all’anno. Perché no?…”.

Kragl, che scherzo ad Alessia…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. zarkrom - 2 anni fa

    Lui ha fatto le sue scelte, la società ha fatto le sue. Se ha avuto due infortuni di fila, perché mai dovevano regalargli lo stipendio? Ad Agosto la società aveva deciso di puntare su di lui, nonostante fosse fuori dal campo da moltissimo tempo e gli hanno dato tempo con tanto di allenamento differenziato. Poi i due infortuni ed evidentemente quando si è ripreso avranno voluto mandarlo in prestito. Lui non ci è stato e ha chiesto di essere ceduto. Il dente avvelenato dovrebbe averlo nei proprio confronti dato che a Crotone di buono ci ha portato solo la fidanzata

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy