Crotone, Vrenna: “Il VAR costa 300.000 euro e non dà soddisfazioni”

Crotone, Vrenna: “Il VAR costa 300.000 euro e non dà soddisfazioni”

Il presidente del club rossoblù esplode dopo il gol annullato contro il Cagliari

di Redazione ITASportPress

Dopo il rigore non concesso contro il Napoli per il fallo di mano di Dries Mertens, ritenuto involontario, la rabbia del Crotone contro il VAR è esplosa in seguito all’annullamento del gol segnato da Federico Ceccherini al 90′ della partita contro il Cagliari. L’esito dello scontro salvezza, terminato in parità, è stato condizionato dal clamoroso errore di Tagliavento, che ha prima concesso la rete salvo poi cancellarla, erroneamente, dopo essersi avvalso del supporto tecnologico.

Un episodio che ha scatenato la rabbia del presidente Gianni Vrenna, che si è sfogato contro la novità calcistica dell’anno: “Ogni società paga 300.000 euro all’anno per la VAR e quest’anno non ci ha dato tantissime soddisfazioni” le parole del massimo dirigente rossoblù.

Il Crotone occupa attualmente la quart’ultima posizione con 19 punti, due in più rispetto alla Spal.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy