ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL DIFENSORE

De Ligt, DNA Juventus: “Conta vincere, anche se giochi male”

De Ligt (getty images)

Il difensore olandese ha parlato dello stile del club bianconero

Redazione ITASportPress

Interessante intervista al Guardian da parte del difensore della JuventusMatthijs De Ligt. L'olandese ha parlato dello stile dei bianconeri, della mentalità vincente della società e anche di mister Allegri.

DNA - "La cosa più importante è vincere. Alla Juventus, se vinciamo 1-0 e giochiamo male, penso che tutti sono comunque felici", ha detto De Ligt. "E se giochi alla grande e perdi 2-1, non sei felice. Ogni squadra ha un suo DNA".

ALLEGRI - "La sua più grande qualità è che capisce che bisogna essere sempre belli e che conta solo vincere. Ed è questa anche la mentalità della Juve. Non importa se giochi bene, contano solo i tre punti. Passo dopo passo, capiamo di più cosa si aspetta da noi", aggiunge l'ex Ajax.

STILE DI GIOCO - "A volte devi calciare via il pallone, a volte devi giocare, e con l'esperienza ho imparato la cosa giusta da fare in base alle situazioni", ha spiegato l'olandese sulla sua crescita dall'Ajax alla Serie A. "Il lavoro sporco è importante, per mandare via la palla, per vincere duelli. All'Ajax ero abituato a giocare lungo una linea molto alta. A volte troppo, forse. È abbastanza rischioso. Adesso alla Juventus si tratta di trovare un equilibrio". E ancora: "Posso sicuramente migliorare. Ad esempio, Chiellini ora ha 37 anni. E in questo momento difende come se stesse leggendo un libro. Sa già cosa deve succedere e ovviamente è una capacità che non aveva quando aveva 20 anni".

 De Ligt (getty images)
tutte le notizie di