Del Piero: “Ecco perché firmai in bianco l’ultimo contratto con la Juventus”

L’ex numero 10 bianconero torna sul sofferto addio del 2012

di Redazione ITASportPress

Intervistato da Sky Sport 24 nell’ambito delle celebrazioni per i dieci anni del primo canale sportivo all-news d’Italia, Alessandro Del Piero è stato “sollecitato” a tornare sull’addio alla Juventus, sicuramente uno degli eventi più importanti ed emozionanti dell’ultimo decennio.

L’ex capitano dei bianconeri è parso essere ancora incredulo che tutto sia potuto finire in quel modo, un po’ amaro: “C’ho messo un po’ a realizzare che stava finendo tutto per sempre, ho provato incredulità, paura ed emozione, anche perché è capitato in concomitanza con lo scudetto. I tifosi ancora oggi mi fermano per strada e mi dicono: ‘io c’ero'”.

Del Piero ha poi spiegato il motivo della scelta di firmare in bianco l’ultimo rinnovo: “Si è trattata di una scelta fatta per fermare quello che di sgradevole si stava creando intorno a questa storia, visto che qualcuno diceva che guardavo solo l’aspetto economico. Io con la Juve non ho mai firmato per soldi, soprattutto dal 2006 in poi. Fu un gesto forte, che però rifarei. Ho vissuto storie assurde, ho conosciuto il baratro e la forza di reagire, ma ho anche vinto tutto. La rincorsa agli alti livelli dopo Calciopoli è stata particolare, sono contento di essere tornato a vincere di nuovo prima di lasciare”.

Infine, il ricordo della standing ovation del “Bernabeu” di Madrid, nel 2008: “Ricordo quel momento, era una partita combattuta. Di solito i tifosi in quei frangenti ti fischiano , fu inaspettato. Un po’ ciò che è successo a Cristiano Ronaldo allo Stadium”. Ovvero colui che, 23 anni dopo Alex, proverà a riportare la Champions a Torino…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy