gazzanet

Di Natale: “Il calcio non mi manca. Dybala e Insigne come me”

getty images

"A Udine ho sofferto un po' all'inizio per il freddo, ma poi ho trovato il mio mondo, grazie al presidente Pozzo e al calore della gente"

Redazione ITASportPress

""Non mi manca il calcio giocato, ho più tempo per stare con la mia famiglia. Glielo devo, mi ha sempre sostenuto". Inizia così l'intervista di Antonio Di Natale ai microfoni di Tele Radio Stereo, dove tocca anche altri argomenti; ecco quanto dichiarato dall'ex attaccante:

"UDINESE - "A Udine ho sofferto un po' all'inizio per il freddo, ma poi ho trovato il mio mondo, grazie al presidente Pozzo e al calore della gente".

"ALLENATORI"Tra i miei allenatori ricordo con piacere Baldini, è stato il primo a credere in me. Spalletti è un grandissimo, sta facendo molto bene alla Roma: i giallorossi devono fare di tutto per trattenerlo".

"TOTTI - "Spero che continui un altro anno, è l'ultima bandiera del nostro calcio: non immagino questo sport senza di lui, può ancora fare la differenza con una giocata".

"ROMA - "Nei primi anni di Spalletti alla Roma sono stato vicino a vestire la maglia giallorossa, ma ho preferito restare ad Udine perché, alla fine, comanda il cuore".

"PARAGONI - "In questo campionato quelli che mi somigliano di più sono senza dubbio Dybala e Insigne. Lorenzo ha finalmente trovato continuità, sono contento che sia un punto fermo nel Napoli".

"[embedcontent src="videogazzetta" url="http://video.gazzetta.it/di-natale-gioiello-targato-2013/795249d0-9df4-11e5-981d-a5cd09aaa2cc"]

Potresti esserti perso