Dossena: “Far tornare i calciatori al centro del sistema. Maggiore dialogo con arbitri”

Le parole del neo candidato alla presidenza dell’Assocalciatori

di Redazione ITASportPress

Intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io Sport, Giuseppe Beppe Dossena, neo candidato dell’Assocalciatori, ha parlato della sua decisione di candidarsi e del suo programma in merito alla “difesa” dei giocatori e del rapporto tra loro e tutto l’ambiente calcio con le varie situazioni legate alle questioni stipendi e al dialogo con i direttori di gara.

Parla Dossena

“Ho scelto di candidarmi perché ritengo che non debba esserci in candidato unico (Umberto Calcagno ndr). Poi ritengo che l’Assocalciatori abbia perso un po’ di forza e quindi bisogna tornare a farsi sentire bene. Il calciatore deve essere messo al centro del sistema. La mia paura è che ci stia per arrivare contro qualcosa di difficile e durissimo“, ha detto Dossena. “L’AIC ha il dovere di ricostruire una sostenibilità economica. Questa può andare incontro ad una crisi. Siamo ancora in grado di recuperare una serie di cose. Un po’ di spese possono essere riformulate, risistemate e date magari alle donne, ai dilettanti”.

“Chi ho chiamato attorno a me? Oggi ho determinate persone attorno a me che mi aiuteranno e che possono permettermi di attuare le cose di cui abbiamo parlato. Le persone che mi sono vecine mi hanno aiutato a creare un percorso sostenibile per far fronte all’emergenza. Il mio ruolo sarà quello di andare porta per porta per prendere i voti. I calciatori devono tornare al punto centrale”.

“Rapporto calciatori e arbitri? Tutti possono sbagliare. Ma se partiamo dal presupposto che si possa parlare e che si possa condividere ciò che accade, bisogna assolutamente riflettere e fare qualcosa”.

Parlando del campionato e del “vecchio che avanza”: “Serie A non più dei giovani? Si tratta di un calcio diverso. Tanti gol, non fanno più parte delle caratteristiche del calcio italiano. Età, qualità e caratteristiche dei giocatori anche più anziani si vedono”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy