Ekdal: “Noi calciatori privilegiati. Stop lamentele quando c’è chi sta peggio”

Il centrocampista della Sampdoria e della Svezia sul momento ricco di impegni Nazionali e Internazionali

di Redazione ITASportPress
Ekdal

Il tema dei tanti impegni legati al club e alle Nazionali è sicuramente tra i più delicati in queste settimane. Dopo le parole di diversi protagonisti del calcio estero come Toni Kroos, Thiago Silva e Neuer, anche Albin Ekdal, centrocampista ex Cagliari e ora alla Sampdoria, ha voluto dire la sua direttamente dal ritiro della Svezia. Come riporta SVT Sport, il calciatore non ha fatto giri di parole per esprimere la sua idea.

Ekdal: “Stop lamentele. Siamo privilegiati”

Ekdal
Ekdal (getty images)

“Lavoriamo nella più grande industria d’intrattenimento del mondo: guadagniamo somme importanti di denaro, trascorriamo una vita agiata. Tutte le squadre sono composte da più di undici giocatori, è possibile ruotare”, ha detto Ekdal in riferimento ai tanti impegni dei giocatori. “Questo non è certo un momento storico in cui ci si debba lamentare o piangersi addosso, specie quando ci sono persone che stanno molto peggio di noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy