Eto’o si sfoga: “Calciatori africani poco stimati e apprezzati”

Eto’o si sfoga: “Calciatori africani poco stimati e apprezzati”

L’ex attaccante camerunese ha parlato dei problemi del calcio nel proprio continente

di Redazione ITASportPress

In una lunga intervista Samuel Eto’o ha parlato del Pallone d’Oro, un tabù per i calciatori africani infranto solo da George Weah: “In Africa dominano i media occidentali, questo ha sicuramente un’influenza: le persone preferiscono vedere un gol di Messi”.

Fresco di addio al calcio, Eto’o si è voltato indietro confessandosi ad AFP e parlando del mondo del pallone a 360°. L’ex attaccante dell’Inter parte da lontano spiegando il rimpianto di non aver mai vinto il Pallone d’Oro, ma motivando la cosa con un pregiudizio di base verso i calciatori africani: “Ho vinto così tanti trofei e realizzato così tanti sogni che per me è come se avessi vinto il Pallone d’Oro, ma penso a chi è venuto dopo la mia generazione e all’opportunità per l’Africa di vedere Salah o Mané sul podio e magari vederli vincere. Non sarebbe uno scandalo. I giocatori africani non sono rispettati e non sempre sono adeguatamente apprezzati, preferiscono tutti vedere un gol di Messi”.

Secondo Eto’o, però, il continente paga anche limiti propri: “Non capisco perché ci sia questo odio tra noi africani, questa gelosia. Se non ci apprezziamo a vicenda, gli altri non lo faranno per noi. È un peccato. Se tutti gli africani avessero votato per gli altri africani, avremmo ottenuto diversi riconoscimenti per il miglior giocatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy