Everton, Rooney: “I soldi? Ho bisogno di stare sotto pressione”

Everton, Rooney: “I soldi? Ho bisogno di stare sotto pressione”

L’ex attaccante del Manchester United spiega la decisione di dire no alla Cina nella scorsa estate per tornare all’Everton

di Redazione ITASportPress

La nascita del quinto figlio, il ritorno a casa e la prospettiva di restare all’Everton anche a fine carriera. Se non fosse per la stagione negativa nella quale sono incappati i toffees, l’orizzonte di Wayne Rooney sarebbe pure florido.

La famosa scelta di vita l’ex attaccante del Manchester United l’ha compiuta la scorsa estate, rinunciando al ricco contratto che gli era stato proposto dalla Cina per tornare nella squadra che lo aveva lanciato nel grande calcio permettendogli di approdare al Manchester United, dove è diventato leggenda.

Intervistato da Football Focus, Wazza è tornato sul perché della propria scelta: “Avrei potuto guadagnare un sacco di soldi, ma per vivere ho bisogno della pressione e il mio sogno era di tornare all’Everton per aiutarlo a crescere. Se avessi preso altre scelte avrei perso la voglia di giocare”.

Dopo aver annunciato l’intenzione di entrare nello staff tecnico delle giovanili dell’Everton già a fine stagione, ora Rooney, classe ’85, pare deciso a rinviare il momento del ritiro. Grazie a un modello illustre, l’ex compagno allo United Ryan Giggs, ora ct del Galles: “Lui era presente a ogni sessione di allenamento. Aveva una grande consapevolezza di se stesso, sapeva sempre quando fare uno scatto di 50 metri e quando era meglio evitare. Voglio continuare a giocare fino a quando mi sentirò in grado di aiutare il club”.

Rooney condannato per guida in stato di ebbrezza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy