Fifa, oggi la nomina del successore di Blatter. L’Italia è con Infantino

Fifa, oggi la nomina del successore di Blatter. L’Italia è con Infantino

Fifa, oggi la nomina del successore di Blatter. Infantino in pole

di Redazione ITASportPress

La fumata bianca potrebbe arrivare in giornata. A Zurigo infatti si terrà il congresso che dovrà eleggere il nuovo presidente della Fifa che dopo 18 anni non sarà Sepp Blatter. La Fifa volta pagina dopo gli scandali che hanno travolto la massima istituzione calcistica del pianeta. Cinque i candidati, ma solo due potranno raccogliere l’eredità pesante di Blatter: uno è l’italo-svizzero Gianni Infantino, attuale segretario generale dell’Uefa, che punta ad un Mondiale a 40 squadre; l’altro è lo sceicco del Bahrein Salman Bin Ebrahim Al Khalifa. Si andrà al ballottaggio e peseranno le alleanze dell’ultima ora. Lo sceicco ha l’Asia e l’Africa, almeno così sostiene, Infantino però ha l’Uefa ovviamente, il Sudamerica (10 voti), una parte di Nord-Centro America i cui dirigenti principali sono finiti in galera e, così sostiene, una parte anche dell’Africa. Sarà un testa a testa che oggi porrà fine alla dittatura Blatter. Gli altri candidati a succedere a Joseph Blatter, sono il  principe Ali Bin Al-Hussein, il francese Jerome Champagne e il sudafricano Tokyo Sexwale.

ITALIA – Presente a Zurigo con il presidente Tavecchio, il direttore generale Uva e l’avvocato Gallavotti. La Federcalcio ha da tempo reso nota l’intenzione di voto: l’appoggio infatti andrà a Gianni Infantino candidato ritenuto di grande spessore che ha sangue italiano. Infantino nato da una costola di Platini non è ritenuto un presidente ostile all’Italia. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy