FIGC, Costacurta: “Per la rinascita serve un grande allenatore”

FIGC, Costacurta: “Per la rinascita serve un grande allenatore”

Le parole dell’ex difensore a “Che tempo che fa”, programma in onda su Rai 1

di Redazione ITASportPress
Costacurta

Alessandro Costacurta, vice commissario della FIGC, è stato intervistato da Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, programma in onda su Rai 1; ecco quanto dichiarato dall’ex difensore: “C’è un grosso lavoro da fare non solo dal punto di vista sportivo, ma anche della governance. Sono passati tanti dirigenti che non hanno lasciato il segno. Il commissario Fabbricini sta iniziando un lavoro che spero sia positivo. Si deve intervenire soprattutto per i giovani. I nostri giovani non hanno gli strumenti necessari per poter emergere. La squadra B può essere uno strumento giusto”.

COMMISSARIO TECNICO – “In Italia ci sono tanti buoni allenatori, 5-6 ottimi. Contatti ancora non ne abbiamo avuti con i tecnici. Ancelotti? L’allenatore è sotto contratto con il Bayern e vuole allenare una squadra di club. Conte? Magari, vedremo. Anche Ranieri e Mancini, sono tutti bravissimi. La determinazione la capisci incontrando, dal vivo, le persone. Di Biagio? Se vincesse con l’Argentina 4-0 e con l’Inghilterra 3-0, cosa facciamo?”.

GATTUSO  – “Molto bravo ad essere riuscito a trasmettere la propria grinta ai propri calciatori”. Poi spazio in un aneddoto: dopo il primo allenamento di Rino al Milan eravamo tutti intenti a fare la barba sotto la doccia, Gattuso non pulì il rasoio e gli feci pulire il lavandino sia quello che aveva sporcato che anche gli altri quattro”.

chetempochefa-962807438658416645-20180211_225556-img2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy