Figc, il procuratore Mino Raiola sospeso per tre mesi

Figc, il procuratore Mino Raiola sospeso per tre mesi

Sarebbe stato il “Caso Scamacca” la causa di tale decisione

di Redazione ITASportPress
Raiola

La Figc ha sospeso Mino Raiola per tre mesi dall’esercizio dell’attività di procuratore sportivo mentre sono due i mesi di stop per suo cugino Vincenzo. È dovuto al caso Gianluca Scamacca, attaccante romano di proprietà del Sassuolo piazzato in Olanda in prestito allo Zwolle la scorsa estate proprio da Raiola, che era da poco divenuto il suo agente. È tornato in neroverde a gennaio.

Così il comunicato ufficiale: “La Commissione Procuratori Sportivi, ogni altra eccezione, deduzione e difesa rigettata condanna i Sig.ri Carmine Raiola e Sig. Vincenzo Raiola, in proprio ed in qualità di legali rappresentanti delle società da essi rappresentate (e nello specifico, quanto al Sig. Carmine Raiola, della società Three Sports Business Ltd., 40 Villa Fairhomme, Sir. Augustus Bartolo Street, Tà Xbiex Malta; quanto al Sig. Vincenzo Raiola, della società Viesse Sport Limited, 10 Maccurtain Hill, Clonakilty, Cork, Ireland), alla sanzione della sospensione dall’esercizio dell’attività di procuratore sportivo nella misura, rispettivamente: – quanto al Sig. Carmine Raiola, di mesi 3; – quanto al Sig. Vincenzo Raiola, di mesi 2″.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy