Filippo Galli: “Ecco perché ho lasciato il Milan. Il Bari? Con De Laurentiis ci aggiorneremo…”

Filippo Galli: “Ecco perché ho lasciato il Milan. Il Bari? Con De Laurentiis ci aggiorneremo…”

L’ex responsabile del settore giovanile rossonero potrebbe anche entrare nel nuovo Monza di Berlusconi e Galliani

di Redazione ITASportPress

Tornare al Milan, dove si è appena concretizzato l’arrivo in dirigenza di Paolo Maldini, accettare la proposta, ancora comunque non concretizzatasi nei dettagli di Aurelio De Laurentiis per il settore giovanile del Bari, o magari attendere la chiamata eventuale del Monza, il primo amore calcistico, dopo il passaggio di proprietà a Berlusconi?

Filippo Galli è uno dei dirigenti più richiesti del momento. L’ex responsabile del settore giovanile del Milan, intervistato a Tuttosport, non si sbilancia sul futuro, limitandosi a specificare i motivi dell’addio alla gestione cinese: “Io sono stato coerente con le mie idee. Non potevo sottostare a un ricatto legato alla presenza dei miei collaboratori, inoltre non c’era la voglia da parte della vecchia dirigenza di avere una progettualità definitiva. Sono stato coerente e questo di solito dovrebbe pagare, ma in questo caso no: ora ci troviamo fuori dopo aver svolto un buon lavoro che si può toccare con mano. Provo grande soddisfazione, il lavoro fatto è stato proficuo”.

Poi, sul futuro: “Di nuovo al Milan con Leo e Maldini? Tutti chiedono a me, ma bisognerebbe domandarlo a chi è responsabile oggi dell’area tecnica. Mi manca il mio lavoro, sto cercando di proporre le mie idee. Il Bari? Sono in contatto con il presidente De Laurentiis, ci siamo visti ad agosto. Lui vuole creare un polo di eccellenza al Sud sui giovani, però ora è concentrato sulla prima squadra. Ci aggiorneremo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy