Fingeva di essere Andrea Pirlo per truffare negozi di lusso: denunciato 48enne

Alessandro Palazzolo si sarebbe spacciato per l’ex centrocampista della Juventus, facendo acquisti a nome suo

di Redazione ITASportPress
Pirlo

“Salve sono Andrea Pirlo”. Per due anni questa presentazione ha accompagnato l’inizio di ogni truffa. Alessandro Palazzolo, uomo di 48 anni originario di Valenza Po, in provincia di Alessandria, secondo quanto riporta La Stampa, si sarebbe spacciato per l’ex centrocampista della Juventus e avrebbe truffato almeno 5 negozi di lusso. Ora, è stato denunciato dalla Digos di Torino per sostituzione di persona e truffa.

In più occasioni, almeno 5 i casi documentati, l’uomo avrebbe agito e truffato. È stata la querela presentata dall’ex centrocampista, assistito dall’avvocato Gian Filippo Schiaffino, del foro di Milano, a dare inizio alle indagini. Stando alla denuncia, Alessandro Palazzolo si sarebbe insinuato nella vita privata dell’ex calciatore quasi come uno stalker. Ad esempio contattando il suo medico di famiglia, chiedendogli una “scorciatoia” per una visita, o spacciandosi per suo fratello, durante una festa.

Ma come agiva il falso Pirlo? Grazie al nome, otteneva un primo acquisto scontato. Poi passava alle cose più preziose. Sceglieva capi costosi per svariate migliaia di euro e inviava una “collaboratrice” a ritirare la spesa. Lui non si è mai presentato di persona nei negozi presi di mira. Gli investigatori della Digos sono risaliti all’identità dell’ex orafo seguendo le tracce telefoniche lasciate per contattare i negozi.

Una brutta disavventura per Andrea Pirlo che adesso potrà tirare un sospiro di sollievo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy