Francia, Deschamps: “La Juventus è sempre nel mio cuore. Real troppo forte”

Francia, Deschamps: “La Juventus è sempre nel mio cuore. Real troppo forte”

Il c.t. francese: “Tornare sulla panchina bianconera? L’ho già allenata in B, è stata una scelta di cuore per restituire agli Agnelli quello che mi avevano dato da giocatore”

di Redazione ITASportPress
Deschamps

Ha militato nella Juventus dal 1994 al 199 e poi l’ha allenato nel post Calciopoli in Serie B: Didier Deschamps è fortemente legato ai colori bianconeri. Adesso, l’ex centrocampista è alla guida della Francia e punta alla vittoria del Mondiale che si giocherà in Russia. Il commissario tecnico della Nazionale transalpina, intervistato dai microfoni di Premium Sport, ha parlato della sua ex squadra; queste le sue parole: “Crollo? Ha giocato contro il Real Madrid che ha obiettivo di vincere la Champions League ogni anno. ha affrontato il Real che viene da due trionfi consecutivi in Champions. Magari gli spagnoli faticano in Liga, ma in Europa ogni anno partono favoriti. Sull’età dei giocatori sono scelte personali, ma in una squadra l’esperienza è una forza. Si è visto col Tottenham. Allenare nuovamente la Juventus? Ora sono ct della Francia e sto benissimo, vedremo più avanti. L’ho già allenata in B, è stata una scelta di cuore per restituire agli Agnelli quello che mi avevano dato da giocatore. Guardo sempre con più attenzione la Juve perché fa parte di quelle squadre di cui ho portato la maglia, una squadra che ha sempre una parte del mio cuore”.

Deschamps è stato intervistato anche dalla stampa estera e da ha parlato anche di Pogba e Martial; ecco quanto riportato da Tuttosport: “Pogba fa parte dei giocatori chiave e lo sa, poi può essere che non giochi sempre come normale che sia, ma sa di essere un leader, consigliai io a lui di andare alla Juventus? (ride, ndr). Lo farei anche con Martial? Non lo so, devono decidere loro… Pogba. Il suo rendimento dipende da tante cose. Con me in Nazionale non ha fatto solo grandi partite, ma lo trovo performante e implicato. È un giocatore che si porta ancora dietro quello che, all’epoca, è stato un trasferimento record”.

Deschamps: “Allenare la Juventus in futuro? Chissà…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy