Francia, Deschamps: “Strano affrontare l’Italia come sparring partner”

Francia, Deschamps: “Strano affrontare l’Italia come sparring partner”

“Saltare un Mondiale è un momento durissimo, ma sono convinto che l’Italia riprenderà la strada giusta: ci incroceremo di nuovo all’Europeo”

di Redazione ITASportPress
Deschamps

Dopo aver battuto l’Arabia Saudita, l’Italia targata Roberto Mancini affronterà domani sera la Francia che si sta preparando per il Mondiale in Russia. Didier Deschamps, commissario tecnico della Nazionale transalpina, intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato degli azzurri e non solo: “Che effetto fa un’Italia come sparring partner? È strano. Un Mondiale senza Italia non è la stessa cosa, perché il calcio da voi è passione. Bisogna capire le ragioni di questo cataclisma e ripartire. La qualità c’è. In campo e in panchina: Mancini mi sembra l’uomo giusto. Quella del calcio italiano una crisi profonda? Non credo. Saltare un Mondiale è un momento durissimo, ma sono convinto che l’Italia riprenderà la strada giusta: ci incroceremo di nuovo all’Europeo.

SERIE A – Il c.t. francese ha militato nel campionato italiano quando vestito la maglia della Juventus: “Una volta il vostro campionato era l’obiettivo di tutti i calciatori, adesso non più. Mi sembra però sempre competitivo. In Francia ci sono meno mezzi economici, ma a 17-18 anni i ragazzi giocano. Da voi bisogna essere dei fenomeni per debuttare così giovani.

MATUIDI – Poi solo parole al miele per Blaise Matuidi che la scorsa estate ha lasciato il Paris Saint-Germain per vestire la maglia della Juventus: “Lo juventino Matuidi che ruolo ha nel mio gruppo? È fondamentale, sul campo e nella vita di gruppo. Conto molto su di lui e sulla sua leadership naturale. Può succedere che non giochi sempre, ma resta un leader”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy