Frosinone, Longo fissa l’obiettivo: “A gennaio dovremo essere vicini alla zona salvezza”

Frosinone, Longo fissa l’obiettivo: “A gennaio dovremo essere vicini alla zona salvezza”

Il tecnico dei ciociari ha parlato alla vigilia della trasferta di Ferrara: “Siamo in crescita”

di Redazione ITASportPress

Dopo la beffa contro l’Empoli, il Frosinone va sul campo della Spal per dare un nuovo assalto alla vittoria che in Serie A manca dal 17 aprile 2016 a Verona.

La classifica piange e i primi tre punti tutti insieme non possono più attendere. Nella conferenza di vigilia il tecnico giallazzurro Moreno Longo si è detto fiducioso della crescita della squadra, passata anche attraverso il ritiro, e fissa gli obiettivi prima della fine del 2018:

CERCASI SCINTILLA – “Il ritiro non è stato punitivo, ma utile per amalgamare la squadra. Stiamo crescendo, ma dobbiamo trovare l’episodio che scateni la scintilla. Firmerei per una vittoria sporca. Il nostro obiettivo è arrivare a gennaio ad una manciata di punti dalla zona salvezza. Le buone prestazioni non bastano, ci serve muovere la classifica”.

SPAL DA RISPETTARE, MA… – “La Spal sta diventando una realtà importante del calcio italiano, sono in crescita, propongono un calcio aggressivo ed offensivo. Lazzari è il giocatore più in vista, si è guadagnato meritatamente la convocazione in Nazionale, ma tutta la squadra è da tenere d’occhio. Non meritavano di perdere le quattro partite consecutive prima del successo di Roma. Però siamo consapevoli di poter ottenere un risultato positivo”.

FORMAZIONE – Il tecnico torinese ha le idee chiare sull’undici da mandare in campo: “Giocherà la stessa formazione che ha affrontato l’Empoli, con l’unico cambio di Beghetto al posto di Molinaro, che sarà assente come Ardaiz, Hallfredsson e Perica. Poi devo valutare uno tra Maiello, che non è al cento per cento, Gori e Crisetig, al fianco di Chibsah”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy