Gilardino: “Prandelli mi ha valorizzato, sono legato a lui. A Firenze i miei migliori anni”

Parla l’ex attaccante viola

di Redazione ITASportPress

Il ritorno di Cesare Prandelli alla Fiorentina non è di certo passato inosservato, anche agli occhi dei più romantici. A parlare di questo atto 2.0 del tecnico di Orzinuovi è stato uno dei protagonisti della prima era Prandelli a Firenze, Alberto Gilardino, che a suon di rete fece innamorare il pubblico gigliato:  “A chi sono più legato tra Prandelli e Iachini? A Prandelli perché ci ho lavorato per più anni, mentre Iachini solo uno a Palermo. Stimo entrambi e sono contento di aver lavorato con tutti e due, mi hanno lasciato tanto dal punto di vista umano. Prandelli a Parma mi ha costruito sia a livello tattico che fisico e in viola mi ha consacrato. C’è sempre stata massima stima lavorativa tra me e il mister. Il calciatore riesce a fare le fortune dell’allenatore solo se il tecnico è bravo a valorizzarlo”. Gilardino poi riavvolge il nastro e tira fuori dal cilindro i suoi ricordi più belli di Firenze: “Ricordo la prima rete in viola contro la Juventus, mentre un’altra grande emozione è stata certamente la vittoria di Anfield. A Firenze ho vissuto i miei migliori anni”.

Gilardino, getty
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy