ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL COMMENTO

Gravina: “Ben posizionati per Euro 2032 ma serve essere preparati”

Le parole del numero uno della FIGC

Redazione ITASportPress

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, è intervenuto nel corso dell’evento Il Foglio a San Siro facendo il punto sull'attualità del calcio italiano, la necessità di lavorare e migliorare ma anche in chiave Europeo 2032 con la forte candidatura dell'Italia come Paese ospitante.

MOMENTO - "Il calcio italiano sta bene, nella sua dimensione sociale, partecipata e culturale. La direzione economica è quella che ci fa preoccupare di più, il motore perde colpi ma non è una macchina da rottamare. Insieme a Lorenzo Casini vogliamo avviare un piano triennale per il contenimento dei costi. Poi c’è il tavolo delle riforme istituito qualche settimana fa. Il valore tecnico? C’è stata la disfatta della Nazionale contro la Macedonia del Nord, ma abbiamo tre Nazionali giovanili qualificate alle fasi finali degli Europei di categoria".

EURO 2032 - Gravina ha poi proseguito sulla questione stadi in Italia e non solo: "La questione stadi? Abbiamo avviato un percorso virtuoso con l’ICS qualche anno fa, che ha dato risultati positivi sulle strutture sportive di base. Manca un grande evento, ci stiamo lavorando per il 2032. Per arrivarci preparati dobbiamo capire quali sono le forme di investimento future. Siamo ben posizionati ma dobbiamo arrivare preparati. Tre cose da fare per migliorare il calcio italiano? La prima è la sostenibilità, con norme che permettono di riallineare i conti a livello internazionale. Il calcio purtroppo sotto questo profilo ha visto un calo dei ricavi del 12%, un aumento del 5% del costo lavoro che ha un impatto del 75% sui ricavi, il più alto in tutta Europa. Questo è uno degli obiettivi che dobbiamo cominciare a controllare".

tutte le notizie di