Gravina: “Vince il calcio, ma emerge malessere che Tavecchio deve ascoltare”

Le parole del presidente della Lega Pro

di Redazione ITASportPress
Gravina

Ai microfoni di Sportitalia, dopo l’elezione di Carlo Tavecchio alla presidenza della Figc, parla Gabriele Gravina: “I voti con cui ha perso Abodi sono pochi in termine di differenza. E’ un voto positivo per l’Italia, non c’è un vincitore e uno sconfitto. Tavecchio resta presidente Federale e va riconosciuto, è uno dei principi della democrazia quello di accettare i verdetti. Esce però vincitore il calcio, dobbiamo riflettere sul malessere di chi chiede di essere ascoltato. Non si può essere sordi a questo appello. Allenatori e arbitri? I tecnici hanno comunicato la scelta in anticipo, è stata sorprendente quella dell’AIA in zona Cesarini. E’ legittima e da rispettare ma inconsueta. La Lega Pro? Facciamo parte del Consiglio Federale, non deve esistere maggioranza e opposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy