Graziani punge Sarri: “Juventus di un altro pianeta? Così il Napoli perde due volte”

Graziani punge Sarri: “Juventus di un altro pianeta? Così il Napoli perde due volte”

“Faccio un applauso ai tifosi che sono stati straordinari, non è da tutti applaudire dopo una sconfitta per 4-2 in casa”

di Redazione ITASportPress
Graziani

Dalla tragedia legata a Davide Astori, difensore e capitano della Fiorentina scomparso in maniera sorprendente alletà di 31 anni, alla corsa scudetto che vede un Napoli, reduce dal pesante k.o. per 4-2 al San Paolo contro la Roma, potenzialmente a -2 dalla Juventus, che ha espugnato l’Olimpico di Roma vincendo di misura con la Lazio e che deve recuperare la gara dell’Allianz Stadium contro l’Atalanta. Francesco Graziani ha trattato questi argomenti ai microfoni di Radio Sportiva; ecco quanto dichiarato dall’ex attaccante che nel 1982 si è laureato campione del mondo con la Nazionale:

ASTORI – “Sono state straordinarie tutte le persone a prendere decisioni forti, ovvero Malagò e Fabbricini, ma soprattutto i calciatori che sono stati i grandi promotori di questo stop perché era una giornata di lutto. Incredibilmente Davide a 31 anni ha preso la via del paradiso. Vogliamo pensare che lui da lassù sta sorridendo. Credo nel destino, quando il buon Dio ci chiama ci sarà una ragione: non vuole fare un dispetto a nessuno. La botta ieri è stata fortissima, oggi c’è la consapevolezza che rende ancora più triste. Sono davvero infelice”.

CALENDARIO – “Le istituzioni federali starà attenta a non penalizzare nessuno, si troverà una soluzione che andrà bene per tutti perché parliamo di una situazione tragica e di emergenza: il buon senso prevarrà su tutto e tutti. Il campionato resta regolare, nonostante il disagio”.

NAPOLI – “Faccio un applauso ai tifosi che sono stati straordinari, non è da tutti applaudire dopo una sconfitta per 4-2 in casa. Al primo vero esame, quello con la Roma, il Napoli è stato bocciato, ora vedremo cosa farà negli altri appuntamenti. Tuttavia, non capisco le parole di Sarri quando dice che la Juventus è di un altro pianeta. Se fosse stato davvero così, i bianconeri dovevano stare davanti con tanti punti di vantaggio. La capolista, invece, è meritatamente il Napoli e se continua a giocare così bene alla fine può vincere lo scudetti. Se Sarri, invece, continua a far credere, anche ai suoi calciatori, che la Juventus è di un altro pianeta, non perdono una volta, ma due volte”.

Astori, quel gol-non-gol proprio a Udine…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy