Ibrahimovic: “Ho mandato in coma tre compagni e quando è arrivata l’ambulanza…”

Ibrahimovic: “Ho mandato in coma tre compagni e quando è arrivata l’ambulanza…”

“Metto molta pressione, è il mio modo di fare”

di Redazione ITASportPress

Quando parla non è banale. Zlatan Ibrahimovic si conferma immenso anche nel suo rapporto con la stampa. I suoi LA Galaxy procedono al secondo posto in classifica in MLS, ma lo svedese resta sempre il numero uno.

Arrivano ulteriori dettagli delle dichiarazioni rilasciate alla stampa alcuni giorni fa, nelle ore successive alla sfida contro il San José Earthquakes – gara persa per 3-0 -. Ibrahimovic ha parlato del rapporto coi suoi compagni di squadra e del suo ricchissimo palmarès.

PRESSIONE – Rispondendo ad una domanda di un giornalista in merito al clima che si respira nello spogliatoio tra compagni, il bomber ex tra le tante di Inter e Milan ha detto: “Metto molta pressione, è il mio modo di fare. L’ho fatto ovunque sono stato: al Manchester United, alla Juventus, al Barcellona, al Milan. Sono venuto qui perché voglio molto, sono ambizioso, non sono qui per rilassarmi. Ho vinto 33 trofei, probabilmente più di quanti ne ha vinti tutta la MLS messa insieme. So cosa sto facendo”.

IN COMA – Ma guai a perdere, perché Ibrahimovic, poi, si arrabbia. Ed è proprio lo svedese a raccontare cosa successe dopo quel ko: “Dopo la partita ho rotto molte cose nello spogliatoio. Ho rotto tutto, hanno dovuto chiamare l’ambulanza perché tre giocatori erano a terra, in coma. Poi ho chiesto scusa all’ambulanza, perché li ho fatti lavorare”, ha detto il bomber senza problemi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy