Icardi lancia l’Inter: “Con Conte può essere l’anno buono, Lukaku è forte”

Icardi lancia l’Inter: “Con Conte può essere l’anno buono, Lukaku è forte”

L’attaccante argentino ora al Psg tende la mano ai nerazzurri: “Tornare? Vedremo a fine anno…”

di Redazione ITASportPress
Icardi

Poco più di un mese dopo il distacco, per il momento solo temporaneo, tra Mauro Icardi e l’Inter sembra essere tornato il sereno.

Intervistato da La Gazzetta dello Sport l’attaccante argentino, ceduto in prestito al Psg, non ha infatti chiuso all’ipotesi di tornare a Milano e ha ammesso di seguire con passione il nuovo corso nerazzurro targato Antonio Conte: “Per quest’anno sono al Psg e il mio obiettivo è dare il massimo per questa maglia. Poi a fine campionato, verso maggio o giugno, vedremo che succede. È ancora presto per dire qualcosa. Abbiamo casa a San Siro, ma ne stiamo costruendo anche una nuova perché Milano è la città dove vogliamo continuare a vivere quando avrò finito di giocare”.

“Conte vuole vincere e i giocatori altrettanto – ha aggiunto Icardi – Spetta a loro continuare il lavoro che abbiamo cercato di fare anche noi prima per ridurre il gap con la Juve, che rimane comunque al top”.

L’ultimo periodo a Milano è stato però un calvario. Icardi scarica la colpa sui media: “In Italia si era creato un circolo vizioso in certi ambienti giornalistici dove si finiva sempre per parlare un po’ troppo di qualsiasi cosa mi riguardasse.

E c’è anche spazio per un’accorata difesa di Romelu Lukaku, che ha ereditato da Icardi ruolo e maglia numero 9: “Non mi sembra stia vivendo un momento di difficoltà. Lukaku rappresenta un grande investimento della società, è stato fortemente voluto da Conte e deve dimostrare di essere all’altezza delle aspettative, ma non è facile per nessuno giocare in Italia. La Serie A è il campionato più difensivo in Europa. Magari ha bisogno di un po’ più di tempo per ambientarsi. Ha segnato molto in carriera e di goal ne farà ancora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy