Il Barcellona fa ricco il Valencia: 144 milioni dal mercato in dieci anni

L’affare Murillo è solo l’ultimo di una lunga serie…

di Redazione ITASportPress

Il mercato di gennaio in Spagna si è aperto in anticipo con l’approdo di Jeison Murillo al Barcellona. Un’operazione a sorpresa, con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni, che ha certificato l’asse di mercato sempre più solido tra il club catalano e il Valencia.

Secondo uno studio pubblicato da As, da Barcellona a Valencia si sono spostati addirittura 144 milioni, bonus esclusi, per i cartellini negli ultimi dieci anni, frutto di otto trasferimenti.

I due affari più famosi hanno riguardato David Villa e Jordi Albi, arrivati a Barcellona rispettivamente nel 2010 e nel 2012 per 40 e 14 milioni. Meno fortunati per i blaugrana si sono rivelati gli acquisti di Mathieu (20 milioni nel 2014) e André Gomes, pagato addirittura 35 milioni più 20 di bonus nel 2016, per poi giocare due stagioni da dimenticare e venire ceduto all’Everton.

Ben 32 i milioni investiti per Paco Alcacer, sbarcato a Barcellona per fare da rincalzo al super-attacco blaugrana prima di rinascere quest’anno al Borussia Dortmund.

Quanto al percorso inverso, sono un giocatore da Barcellona ha fatto il percorso inverso, senza considerare Martin Montoya, aprodato al Brighton da svincoato proprio dal Barcellona. Si tratta del canterano Munir El Haddadi, ceduto in prestito nell’affare Alcacer, non è poi stato riscattato dal Valencia, facendo ritorno alla base.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy