Il Manchester City sposa la causa LGBT: crollano i like sul profilo Facebook

Il Manchester City sposa la causa LGBT: crollano i like sul profilo Facebook

Il club campione d’Inghilterra nella bufera social dopo aver apposto la bandiera arcobaleno come sfondo sul profilo ufficiale

di Redazione ITASportPress

Come subire in poche ore un’emorragia di fans sul proprio profilo Facebook ed essere felici lo stesso, perché anche se si è un top club calcistico europeo, che sui contatti social fa molto affidamento, una battaglia sociale può avere più importanza di qualche manciata, o anche migliaia, di like.

Questo devono aver pensato in casa Manchester City a poche ore dal crollo dei consensi sul profilo Facebook ufficiale, motivato non da un ko sul campo o dalla delusione dei tifosi per l’andamento del mercato, bensì dalla scelta di sposare la causa LGBT: è bastato allora colorare lo sfondo dell’immagine del profilo con la bandiera arcobaleno sul profilo ed ecco che molti tifosi non l’hanno presa bene, annullando il like concesso in precedenza.

Manchester-City
Una scelta non casuale quella del club campione d’Inghilterra, nei giorni in cui in città va in scena il “Manchester Pride”, una manifestazione che, come tante altre nella nazione e nel resto del mondo, ha come obiettivo quello di sensibilizzare sul tema dell’omofobia e di combattere le discriminazioni. Il Pride durerà tutto il weekend, fino al 27 agosto, ed ecco allora la decisione del Man City di esprimere la propria vicinanza sulla “battaglia”.

Molti tifosi si sono limitati a togliere il like, altri hanno ecceduto con commenti ironici e volgari, fatto sta che il crollo dei consensi è stato significativo, in poche ore, prima di tornare ad impennarsi e tornare quasi nella normalità. Lo stesso destino, peraltro, dovette subirlo nel 2016 al Manchester United, che nello stesso periodo dell’anno fu protagonista di un’iniziativa analoga su Instagram, subendo le stesse proteste da parte di una fetta di tifoseria attiva sui social.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy