ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

VERSO IL FUTURO

Il Manchester City sta costruendo il primo stadio di calcio… nel metaverso

Manchester City Etihad Stadium (getty images)

I Citizens guardano al futuro nella realtà virtuale

Redazione ITASportPress

Il Manchester City guarda al futuro e alla realtà virtuale. Come riportato da iNews, infatti, il club inglese ha iniziato a costruire il primo stadio di calcio al mondo all’interno del metaverso con l’aiuto degli esperti di realtà virtuale di Sony.

Secondo quanto si apprende, gli esperti starebbero uttilizzando l’analisi delle immagini e delle tecnologie create dalla società Hawk-Eye. Lo stadio del club diventerà l’hub centrale del Mancheter City nel mondo della realtà virtuale.

L'idea è anche quella di accogliere tutti i tifosi del Manchester City e permettere loro di vedere le partite anche quando impossibilitati ad andare in città e allo stadio reale. "Il punto centrale che potremmo immaginare avendo un metaverso è che si possa ricreare una partita, guardarla dal vivo, fare parte dell’azione in un modo diverso attraverso diverse angolazioni e riempire lo stadio quanto si vuole perché illimitato, completamente virtuale", ha commentato Nuria Tarre, chief marketing e fan engagement officer del City Football Group, la holding che controlla i Citizens.

E ancora: "Al massimo l’1% dei nostri fan si recherà mai a Manchester per guardare una partita", ha ribadito Tarre. "Vogliamo ancora che le persone si incontrino! E penso che questo sia il bello delle partite dal vivo e dei tifosi negli stadi. Abbiamo visto che quando i tifosi non erano negli stadi (causa Covid, ndr) l’esperienza non è stata la stessa, è necessario riprodurne il rumore quasi per renderlo eccitante. Penso che sia un equilibrio di entrambe le cose che lo rende eccitante".

"Non siamo troppo lontani. Potremmo praticamente consegnarlo ora, anche se in questa fase sarebbe più probabilmente una versione generata dal computer", ha detto invece Andy Etches, co-fondatore di Rezzil, una società che ha sviluppato il gioco “Player 22”, utilizzato dai club della Premier League per allenare i giocatori.

Diverse ancora le incognite a proposito di alcuni aspetti come sponsorizzazioni e diritti televisivi, ma la certezza è che si sta andanvo verso qualcosa di totalmente innovativo e il Manchester City vuole essere il primo club in tal senso...

 (Getty Images)
tutte le notizie di