Il Manchester United pensa a un direttore tecnico: Schmeichel si candida

A Old Trafford vanno di moda i ritorni: dopo Solskjaer spunta l’ipotesi del portiere danese

di Redazione ITASportPress

Vecchia, e vincente, guardia al potere al Manchester United. Dopo l’esordio-boom in panchina di Ole Gunnar Solskjaer, che ha travolto 5-1 in trasferta il Cardiff, peraltro l’unica squadra allenata in precedenza dal norvegese in carriera, si fa strada l’ipotesi che un altro dei protagonisti dell’epoca d’oro di Sir Alex Ferguron torni a Old Trafford, questa volta con incarichi dirigenziali.

Dopo l’esonero di José Mourinho, la società sembra infatti decisa a istituire la figura di un direttore tecnico, una sorta di filtro tra l’allenatore e la società che sovrintenda alla campagna acquisti, figura assente durante la gestione del tecnico portoghese, che aveva campo libero sul mercato.

Ebbene, in caso di casting, un’autocandidatura molto particolare potrebbe arrivare da Peter Schmeichel. L’ex portiere danese, padre dell’estremo difensore del Leicester Kasper, non ha infatti nascosto in un’intervista alla trasmissione “Radio 5Live’s Sportsweek”, sulla BBC, il sogno di tornare nel calcio, proprio nella squadra che lo ha fatto grande: “La cosa importante è che il Manchester recuperi la propria identità. Mi sto chiedendo se ho le qualità per svolgere questo ruolo e se la risposta sarà affermativa mi candiderò… Trascorrerò un Natale e un inizio anno nuovo di riflessione poi prenderò una decisione”.

Dopo il ritiro dai campi Schmeichel si è dedicato a progetti televisivi, partecipando anche a un talent show calcistico: “So che sto invecchiando, ma mi piacerebbe tornare nel calcio, la mia vita non è proseguita come avrei voluto dopo il ritiro”.

Schmeichel ha giocato con lo United tra il 1991 e il 1999, conquistando nove titoli, tra cui la Champions League 1999 (con gol in finale proprio di Solskjaer) e cinque edizioni della Premier League.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy