Il monito di Ferguson: “Il VAR è un disastro. Demenza per i colpi di testa? Il calcio faccia qualcosa…”

La leggenda del Manchester United affronta diversi temi scottanti dell’attualità calcistica inglese e non solo

di Redazione ITASportPress
Ferguson

Sir Alex Ferguson non le manda certo a dire. Intervistato dal Daily Mail, l’ex storico manager del Manchester United ha affrontato svariati temi legati all’attualità del calcio. Non solo quello inglese. Dal VAR fino al problema legato alla demenza nei calciatori, forse dovuta ai troppi colpi di testa nel corso delle varie carriere.

Il monito di Sir Alex Ferguson

Ferguson
Ferguson (getty images)

Ferguson parte subito dalla tecnologia e da come il calcio sia cambiato con la Var: “Penso sia un disastro sanguinoso quello che succede con la Var”, ha detto senza mezzi termini l’ex tecnico. “Ho visto anche la recente sfida del Leeds contro il Burnley e gli è stato annullato un gol perché un suo giocatore aveva subito fallo. Incredibile!”.

Molto serio, invece, relativamente alle recenti tematiche legate ai problemi di demenza che stanno insorgendo, o sono insorti, in tanti ex calciatori del passato forse a causa dei molti colpi di testa. Una situazione che è in questo momento oggetto di molti studi: “Credo che il calcio debba fare qualcosa. Stiamo vedendo sempre più casi di questo tipo. Jeff Astle, Martin Peters, Ray Wilson. E lo United ha avuto un duro colpo con Nobby e Bill Foulkes. Non so cosa stia facendo  la FA ma qualcosa bisogna fare. Quei palloni di cuoio che si usavano, quando l’acqua entrava dentro era come colpire una palla di cannone. Davvero molto pesante. Io all’epoca ho colpito molte volte ma per fortuna sto ancora bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy