Inghilterra, l’ex Dier racconta gli abusi sessuali subiti dallo zio

Inghilterra, l’ex Dier racconta gli abusi sessuali subiti dallo zio

Il terribile racconto dell’ex centrocampista di West Ham, Newcastle e QPR

di Redazione ITASportPress

Il calcio inglese è scosso dalla scioccante rivelazione di Kieron Dyer. L’ex centrocampista, tra le altre squadre, di West Ham e Newcastle, oltre che della Nazionale inglese, ha confessato al Mail On Sunday il terribile segreto che lo accompagnava da oltre 20 anni: gli abusi sessuali subiti dallo zio Kenny.

La vita di Dyer, che oggi ha 39 anni e che si è ritirato dal calcio nel 2013, è cambiata da quando, ancora teenager, addormentatosi in braccio allo zio, si ritrovò con una mano del parente nelle proprie parti intime. “Quando mi svegliai mi chiese di lasciarlo finire – ha raccontato l’ex giocatore – Era come in trance, mi disse che per ricompensarmi mi avrebbe comprato della cioccolata. Mi abbassò i pantaloni fino alle caviglie e iniziò a praticare sesso orale su di me. Io capii che stava facendo qualcosa di terribile, ma non riuscii a dire niente e neppure a muovermi: cercai di allontanarlo da me, ma ero come paralizzato, come in uno di quegli incubi nei quali non si riesce neppure a urlare. Dopo che mi tirai su i pantaloni mi disse ‘Non dire niente a nessuno, questo sarà il nostro segreto’”.

Dyer ha mantenuto il segreto fino a pochi mesi fa, informando solo il padre. Lo zio Kenny morì quando Kieron aveva 21 anni, poco dopo il debutto nella Nazionale maggiore inglese.

Il portiere del Notts County perde la testa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy