Inter, Sabatini difende Spalletti: “È il migliore, le responsabilità sono mie. Wanda? Inopportuna”

Inter, Sabatini difende Spalletti: “È il migliore, le responsabilità sono mie. Wanda? Inopportuna”

Il coordinatore tecnico dell’area Suning spezza il silenzio della società nerazzurra

di Redazione ITASportPress

A due giorni dalla delicata partita contro il Benevento, in casa Inter prende la parola Walter Sabatini per fare il punto sul disastroso inverno nerazzurro.

Il coordinatore dell’area tecnica di Suning Sports Group ha parlato all’Ansa, esprimendo concetti molto espliciti e assumendosi le proprie responsabilità, come consuetudine: “Prendersela con Suning è sbagliato o quantomeno ingeneroso perché, paletti del fair play finanziario a parte, la proprietà non ha mai condizionato le nostre scelte. La responsabilità esclusiva dei risultati della squadra è quindi dei professionisti che hanno operato e in particolare una quota rilevante è mia, perché ho condiviso, ispirato e incentivato le scelte che sono state fatte a partire da quella dell’allenatore, che rimane il migliore in ogni caso. Presto andrò a Nanchino per rendere conto alla proprietà, ma prima di tutto è al popolo interista che bisogna rendere conto”.

Fiducia a Spalletti, quindi, e alla squadra. Meno a chi ruota attorno ad essa, come Wanda Nara. Interrogato sulle ultime dichiarazioni della moglie-agente di Mauro Icardi sul futuro dell’argentino, Sabatini risponde deciso: “Inutile parlare di impegno o sacrificio, sono cose comuni a tutti. Dobbiamo capire quali sono le priorità, è arrivato il tempo della sintesi alla quale nessuno si può sottrarre: la squadra deve dimostrare il proprio valore evitando divagazioni varie come questa…

Spalletti e i “riportini” nerazzurri…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy