Inter, Spalletti: “Il tempo delle favole è finito, dobbiamo fare punti”

Inter, Spalletti: “Il tempo delle favole è finito, dobbiamo fare punti”

I nerazzurri ospitano il Benevento e non possono più sbagliare: Icardi non andrà in campo dall’inizio

di Redazione ITASportPress

L’Inter prova a ricucire la sua tela. La sofferta vittoria contro il Bologna è stata vanificata dal crollo di Genova, ma ora il calendario offre ai nerazzurri l’occasione di ripartire ospitando il Benevento, in ripresa, ma sempre fanalino di coda.

Inevitabile che alla vigilia Luciano Spalletti debba rispondere più a domande sul momento generale, che sull’avversario, a partire dalle domande del dg Antonello e di Walter Sabatini: “Mi hanno fatto estremamente piacere non per i giudizi su di me, ma per il modo di affrontare il discorso su una base di stabilità e conoscenza approfondita e di volontà di creare un percorso”.

Il tecnico toscano sembra avere la ricetta per ripartire. La più efficace di tutte…: “La difficoltà attuale non ha un nome di un giocatore, derivano dal fatto che ci eravamo convinti di essere fortissimi e di poter vincere contro tutti. Adesso il vento è contrario e ci soffia in faccia, ma dobbiamo scacciare quanto c’è di negativo. Abbiamo passato un bellissimo periodo e uno bruttissimo, ma la difficoltà attuale è più piccola di quanto sembri. C’è una negatività che qui sembra di casa, ma non deve essere così. Faremo vedere a tutti che l’aria che si respira giornalmente qui è differente. Dobbiamo tirare fuori l’orgoglio per far cambiare i giudizi che ci piovono addosso. Si sono spese tante parole, ma il tempo delle favole è finito: adesso bisogna fare i punti e basta”.

Dall’infermeria non vengono buone notizie. Icardi e Rafinha non saranno titolari: “Vorrei mandare in campo Mauro, ma caricarlo di 90′ è un rischio che è meglio non correre. Rafinha? Anche questa settimana abbiamo dovuto alternare l’impiego e le tempistiche di allenamento. Ha avuto un po’ di affaticamento muscolare, oggi si è allenato, ma devo valutare”.

Spalletti: “Il perdente non sono io…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy