Juventus, Agnelli: “Riscrivere storia è un’abitudine. Anche con Sarri…”

Il numero uno del club bianconero sul momento del calcio italiano e della sua società

di Redazione ITASportPress

Intervenuto a margine dell’iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico per l’emissione di un francobollo per celebrare la Juventus campione d’Italia 2019-2020, il patron Andrea Agnelli ha parlato del presente ma anche del futuro della società bianconera.

Agnelli: ambizione e futuro

Agnelli (getty images)

“Riscrivere la storia e superare se stessi è diventata da ben 9 anni una piacevole abitudine per chi ha il vessillo bianconero nel cuore”, ha detto Agnelli sulle vittorie e i successi della Juventus. “Pur cambiando interpreti, a partire dalla guida tecnica di Maurizio Sarri, la Juventus ha dimostrato di possedere un DNA unico, in cui lo spirito combattivo è secondo solo alla voglia di vincere”. Voglia di trionfare che va anche oltre le difficoltà del momento, complice anche la pandemia di Covid. “Indubbiamente è stata un’annata particolare, contraddistinta da una terribile epidemia che ha sconvolto il mondo, colpendoci tutti in modo tanto duro quanto inaspettato. A causa di questa piaga l’annata si è protratta fino all’estate e ha costretto i nostri campioni ad uno sforzo supplementare”.

Ma anche in prospettiva futura, la grinta e le ambizioni del mondo bianconero non cambiano: “Nuove sfide ci attendono, e siamo certi di arrivare pronti e fiduciosi grazie alla passione ed alla determinazione del nostro lavoro quotidiano. Per dimostrare ancora una volta cosa significhi essere della Juventus. ed essere i più forti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy