Juventus, Allegri fa pace con Bonucci e avvisa: “Ronaldo? C’è troppa eccitazione…”

Juventus, Allegri fa pace con Bonucci e avvisa: “Ronaldo? C’è troppa eccitazione…”

Il tecnico dei bianconeri controcorrente: “L’arrivo di campioni come Cristiano dev’essere la normalità. Le avversarie saranno più stimolate per volerci battere”

di Redazione ITASportPress

Vigilia di seconda amichevole stagionale per la Juventus, che dopo il 2-0 al Bayern Monaco nel debutto dell’International Champions Cup 2018 è pronta per affrontare il Benfica, sabato alle 19 ora italiana a New York.

In conferenza stampa sono intervenuti Joao Cancelo, tra i migliori contro i tedeschi, e il tecnico Max Allegri. Il feeling tra i due sembra già essere molto buono…: “Il mister mi ha fatto subito sentire a mio agio – ha dichiarato l’ex interista – So che dovrò lavorare per guadagnarmi il posto in una rosa di così alto livello, ma so anche che con l’aiuto dei compagni e del mister potrò fare bene”.

Queste invece le parole di Allegri: “Stiamo lavorando bene qui negli Stati Uniti, soprattutto sulla fase difensiva. Dopo la tournée, la squadra si troverà al completo l’8 agosto e avremo dieci giorni per preparare l’esordio in campionato contro il Chievo. Contro il Benfica sarà un altro test importante contro una squadra forte di livello internazionale. Cancelo? È un giovane con ottime potenzialità, ha tutto per diventare uno degli esterni più forti del mondo”.

Il tecnico livornese ha anche annunciato la formazione che scenderà in campo: “Giocheremo con il 4-4-2, con Cancelo a destra, Beruatto a sinistra, Chiellini in mezzo e devo scegliere l’altro centrale. Quindi Pjanic, Khedira, Marchisio, Bernardeschi, Favilli e Pereira. In porta Perin e Szczesny giocheranno un tempo a testa”.

Il pezzo forte della conferenza riguarda però le parole sul possibile ritorno di Bonucci e quelle, tutte da interpretare, sull’acquisto di Cristiano Ronaldo, in riferimento al quale Allegri prova a smorzare l’entusiasmo “incredulo” dei tifosi…: “Il rapporto con Leo è sempre stato molto buono, durante la mia carriera ho avuto discussioni con tanti miei calciatori, ma fa parte del lavoro, non ci sono assolutamente problemi. Detto questo, di mercato non ne parlo. Ronaldo sarà un valore aggiunto per noi: ha esperienza internazionale, sono felice di poterlo allenare, ma vedo troppa eccitazione e questo non va bene. Stiamo parlando di un grandissimo campione, ma averne per la Juventus dev’essere la normalità. Questo sarà un anno ancora più difficile per noi, perché le squadre saranno ancora più agguerrite dal momento che veniamo da tante vittorie ed è arrivato un giocatore straordinario come Cristiano. Affrontarlo per gli avversari sarà uno stimolo in più”.

Juventus, Cancelo si presenta con un super-gol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy