Juventus, approvato il bilancio al 30 settembre: ricavi in aumento

Juventus, approvato il bilancio al 30 settembre: ricavi in aumento

Il CdA del club bianconero ha esaminato e approvato i principali risultati al 30 settembre 2019 e il regolamento per il voto maggiorato

di Redazione ITASportPress
Agnelli

Giornata importante per la Juventus. Il Consiglio di Amministrazione del club bianconero, presieduto da Andrea Agnelli, ha esaminato e approvato i principali risultati al 30 settembre 2019 e il regolamento per il voto maggiorato.

Questo il comunicato ufficiale:

“Al 30 settembre 2019 i ricavi totali ammontano a 170,4 milioni, evidenziando un incremento di 27,3 milioni rispetto al dato di 143,1 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. Tale incremento deriva principalmente da maggiori proventi della gestione dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori per 21,7 milioni e da maggiori ricavi operativi per 5,6 milioni.

Il primo trimestre 2019/2020 chiude con una perdita di 19,2 milioni, che evidenzia una variazione positiva di 5,5 milioni rispetto alla perdita di 24,7 milioni dell’anaologo periodo dell’esercizio precedente. Tale variazione deriva principalmente dai maggiori ricavi per 27,3 milioni, parzialmente compensati da maggiori costi per personale tesserato per 9,3 milioni, maggiori oneri dalla gestione dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori per 8 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni per 4,6 milioni, maggiori oneri finanziari netti e quota del risultato di società collegate e joint venture per 1,1 milioni e altre variazioni positive per 1,2 milioni.

Il patrimonio netto, al 30 settembre 2019, ammonta a 12,1 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di 31,2 milioni al 30 giugno 2019, per effetto della perdita del periodo (19,2 milioni) e di altre variazioni minori (+0,1 milioni).

Al 30 settembre 2019 l’indebitamento finanziario ammonta a 573,9 milioni ed evidenzia un incremento di 110,4 milioni rispetto al saldo di 463,5 milioni del 30 giugno 2019, derivato principalmente dagli esborsi legate alle Campagne Trasferimenti (-113,1 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni (-1,9 milioni netti) e dai flussi delle attività finanziarie (-18,8 milioni, netti), parzialmente compensati dai flussi positivi della gestione operativi (+23,4 milioni)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy