Juventus, erede Allegri: non solo Inzaghi e Zidane, occhio alla Russia…

Juventus, erede Allegri: non solo Inzaghi e Zidane, occhio alla Russia…

Mese di aprile da dimenticare per i bianconeri e il tecnico livornese, nonostante un contratto fino al 2020, può dire addio a fine stagione

di Redazione ITASportPress

Prima la rocambolesca eliminazione dalla Champions League per mano del Real Madrid, poi la vittoria all’Allianz Stadium di un Napoli che adesso è a -1 dalla vetta. Finora è stato un aprile da dimenticare per la Juventus e in virtù di questi risultato il futuro di Massimiliano Allegri torna ad essere un rebus nonostante un contratto fino al 2020.

INZAGHI & ZIDANE – In caso di addio del tecnico livornese, ecco che tornano in auge Simone Inzaghi e Zinedine Zidane, rispettivamente alla guida di Lazio e Real Madrid, già accostati ai bianconeri: il primo piace da tempo, ma non sarà facile strapparlo ai biancocelesti, mentre il secondo vanta un’amicizia di vecchia data con il presidente Andrea Agnelli, però va atteso l’esito del cammino in Champions League.

RUSSIA – Ma le idee non finisco qui. Oltre a Didier Deschamps, commissario tecnico della Francia, il club campione d’Italia potrebbe guardare alla Russia. Secondo Tuttosport, infatti, spiccano anche i nomi di Massimo Carrera dello Spartak Mosca e, qualora non finisse sulla panchina della Nazionale italiana, Roberto Mancini dello Zenit San Pietroburgo.

Juventus, finale persa? Insigne punge: “E’ abituata…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy