Juventus, Nedved: “Con Ronaldo siamo al livello delle grandi d’Europa, ma anche Cancelo e Emre Can sono fortissimi”

Juventus, Nedved: “Con Ronaldo siamo al livello delle grandi d’Europa, ma anche Cancelo e Emre Can sono fortissimi”

il vice-presidente dei bianconeri ha parlato al canale tematico all’indomani della passerella di Villar Perosa che ha segnato il debutto del portoghese

di Redazione ITASportPress
Nedved

Unico dirigente della Juventus a non prendere la parola a Villar Perosa, insieme all’ad Marotta, il vice-presidente e consigliere di amministrazione Pavel Nedved si è goduto le prime giocate di Ronaldo e si è emozionato per… l’emozione e la riconoscenza dei tifosi dopo il super-colpo di mercato realizzato dalla società.

Intervistato da JTv, Nedved è tornato sull’abbraccio dei tifosi e sul discorso del presidente Agnelli, che ha chiesto a chiare lettere la conquista della Champions League: “L’atmosfera che si respira a Villar Perosa è unica, qui un nuovo giocatore capisce cosa sia la Juventus. È una giornata speciale e i tifosi te lo fanno capire.Il discorso del presidente? Gli obiettivi della Juventus non cambiano mai, vincere ogni partita. Da giocatore provavo dei brividi, sapevo cosa significava la famiglia Agnelli in Italia e per la Juve, ti dava molta carica. È speciale essere qua, tutti i giocatori lo sentono dal primo giorno”.

Il salto di qualità dettato dall’acquisto di Ronaldo proietta la Juventus alla pari delle grandi d’Europa: “Il fatto di essere riusciti a portare Ronaldo alla Juve è una cosa eccezionale, che darà qualcosa in più per il futuro, anche per tutto il calcio italiano. Per noi è la conferma del passo in avanti che abbiamo fatto verso le big d’Europa”.

Nedved però si è voluto concentrare anche su altri due volti nuovi, meno celebrati di Ronaldo, ma potenzialmente importantissimi: “Cancelo si è inserito con una personalità che mi ha stupito, in pochi nuovi alla Juve c’erano riusciti prima di lui, ci darà una grande mano in particolare in Europa. Di Emre Can si parla pochissimo, ma lo volevano tutte le grandi d’Europa e lo abbiamo preso noi. Dà sostanza, è bravissimo sul piano tattico, ma anche su quello tecnico, sa giocare molto bene il pallone”.

Le foto più belle di Ronaldo a Villar Perosa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy