Juventus, ufficializzata la nuova organizzazione aziendale: cambia il ruolo di Paratici

Juventus, ufficializzata la nuova organizzazione aziendale: cambia il ruolo di Paratici

Il club bianconero ha reso note le nuove nomine all’interno dell’apparato dirigenziale

di Redazione ITASportPress

Mentre si attende solo l’ufficialità per l’approdo all’Inter di Giuseppe Marotta, che lo scorso 29 settembre aveva annunciato l’addio alla Juventus poi concretizzatosi 48 ore più tardi, il club bianconero guarda avanti ed ha a propria volta ufficializzato il nuovo assetto dirigenziale.

Come già anticipato dal presidente Agnelli, più poteri sono stati affidati a Fabio Paratici, che da direttore sportivo diventa Chief Football Officer. Definiti anche i nuovi incarichi di Giorgio Ricci e Marco Re. Le tre figure saranno coordinate dallo stesso Agnelli e dal vice-presidente Pavel Nedved.

Questo il comunicato ufficiale:

“Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha esaminato la nuova organizzazione aziendale che, in continuità con la precedente, si articola in tre principali aree operative: Sport, affidata al Chief Football Officer Fabio Paratici, Revenue, affidata al Chief Revenue Officer Giorgio Ricci, e Services, affidata al Chief Financial Officer Marco Re, che nell’esercizio delle loro funzioni, coordinati dal Presidente e dal Vice Presidente, riferiscono al Consiglio di Amministrazione.

Inoltre, si rende noto che il nuovo Collegio Sindacale di Juventus Football Club S.p.A., nominato dall’Assemblea degli Azionisti in data 25 ottobre 2018, ha verificato la sussistenza dei requisiti di onorabilità, professionalità e indipendenza previsti dalla legge (art. 148, comma 3, TUF) e dal Codice di Autodisciplina (artt. 3.C.1 e 8.C.1) in capo a tutti i suoi componenti effettivi (Paolo Piccatti, Silvia Lirici e Nicoletta Paracchini). Gli esiti delle verifiche sono stati condivisi in data odierna dal Consiglio di Amministrazione della Società”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy