Juventus Women, Eniola Aluko lascia il club: “Non c’entra il razzismo”

La giocatrice aveva denunciato la propria difficoltà nel vivere a Torino

di Redazione ITASportPress

La Juventus Women si trova a dover fare i conti con il caso di Eniola Aluko. L’attaccante del club bianconero ha deciso di lasciare l’Italia per tornare in Inghilterra. Tutta colpa di un difficile adattamento alla vita di Torino, definita in una lettera al Guardian come una “città arretrata, mi sono sentita trattata come Pablo Escobar”. Ora, su Instagram ha chiarito la sua posizione: “Il mio articolo sul Guardian di ieri era una riflessione sui diciotto mesi passati alla Juventus. La vita è piena di esperienze positive e negative e io ho parlato di entrambe. Ripeto di sentirmi privilegiata per aver indossato la maglia bianconera di un club storico come la Juventus. Mi sento privilegiata per aver visto molte parti d’Italia, i posti più belli del mondo. Non lascio la Juventus a causa del razzismo, la lascio per molte ragioni di cui ho parlato, sia positive che negative, in un momento eccitante della mia vita con molte opportunità per il futuro. Invito tutti a leggere il mio articolo con equilibrio e a capire che si è trattato di esempi di esperienze, buone e cattive, che ho avuto anche nel mio paese, l’Inghilterra”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy