Keita Balde vince la sua battaglia: trovato alloggio per 90 braccianti senegalesi

Keita Balde vince la sua battaglia: trovato alloggio per 90 braccianti senegalesi

L’attaccante era stato protagonista di una bella iniziativa ora, in parte, andata a buon fine

di Redazione ITASportPress
Keita Balde

Sono ore davvero calde in tema razzismo. Dopo la morte di George Floyd si è mosso tutto il pianeta con messaggi di solidarietà e iniziative benefiche. Nei giorni scorsi Keita Balde, ex attaccante di Lazio e Inter, ora al Monaco, era stato protagonista di una polemica nata a causa del mancato appoggio di alcune strutture alberghiere di Lerida, in Spagna, che si erano rifutate di ospitare 200 braccianti senegalesi a spese, appunto, del calciatore.

Dopo la denuncia dell’attaccante, una bella notizia. Infatti, come informa Olé, Keita Balde è riuscito, in parte, a vincere la sua battaglia trovando una dimora a ben 90 dei 200 braccianti. “Farò tutto ciò che è alla mia portata per facilitare il loro soggiorno”, ha detto il calciatore. “Farò in modo che non gli manchi nulla. Volevo aiutare i lavoratori da tempo. Erano in strada, senza cibo e senza niente. Lavorano 12 ore al giorno, non si fermano. Molti di loro sono senegalesi e volevo fare tutto il possibile per rendere il loro soggiorno più facile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy