ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

MALATTIA

Kroos alle prese col Covid: “Mi sento debole. Non lo auguro a nessuno…”

Real Madrid Kroos (getty images)

Il centrocampista tedesco fa il punto sulle sue condizioni di salute

Redazione ITASportPress

Convocato per Euro 2020, ma al momento alle prese col Covid-19. Toni Kroos non se la passa troppo bene e dopo aver saltato l'ultima gara col suo Real Madrid, a cui farà seguito anche l'ultima giornata di Liga decisiva per il titolo, si augura di non dover prolungare a lungo l'isolamento per non rischiare di dover rinunciare all'Europeo con la Germania. Parla a Einfach mal luppen, il podcast settimanale che conduce assieme a suo fratello Felix, il centrocampista ha raccontato come sta vivendo questi giorni di malattia ammettendo di non sentirsi molto bene ma, allo stesso tempo, di essere fiducioso per una veloce guarigione.

Kroos e il Covid

 Toni Kroos (getty images)

"Parlando in generale, mi sento debole. È un qualcosa che non auguro a nessuno. La verità è che non è per niente piacevole, non è un qualcosa che si dovrebbe vivere", ha detto Kroos riferendosi a come sta affrontando la positività al Covid. "Rispetto a prima comunque sto meglio. Avevo la febbre ma per fortuna ora si è abbassata". E ancora: "Non so come mi son potuto prendere il Covid dato che abbiamo adottato tutte le precauzioni necessarie. A contagiarsi è stata una persona che lavora in casa", ha spiegato il tedesco. "Avevo detto a tutti di disinfettare ogni cosa e avevo detto a Jessica (sua moglie ndr) che sarebbe stata lei a prenderselo per prima nel caso. E infatti è andata proprio cosi!".

Tornando al mondo del pallone e all'Europeo: "Se tutto andrà bene potrò andare con la nazionale quando è previsto il ritiro", ha spiegato Kroos. "Certo, forse potrebbero volerci due o tre giorni in più, è possibile che accada. Ma comunque posso rassicurare tutti. Io ci sarò e sarò al top della forma".

tutte le notizie di