Kulusevski: “Hazard il più forte del mondo. Meglio di Messi e CR7. Futuro? Ora resto al Parma, ma…”

“Tra i giovani il numero uno è Mbappé, una follia di giocatore”

di Redazione ITASportPress

Dejan Kulusevski è senza dubbio una delle sorprese di questo inizio di campionato di Serie A. Il centrocampista svedese, classe 2000, è in prestito al Parma dall’Atalanta. Parlando a La Repubblica, il giovane talento ducale ha parlato del proprio momento, del suo approdo nel massimo campionato italiano, ma anche del calcio mondiale e del futuro…

MERCATO – Le sue prestazioni con il Parma lo hanno messo sotto la lente d’ingrandimento delle big, italiane e straniere, ma lui non si sbilancia e resta coi piedi per terra: “L’Atalanta mi ha portato in Italia a 15 anni e mezzo dopo avermi visto in un torneo giovanile contro di loro. Io sapevo già che sarei diventato un calciatore forte, dovevo solo capire quanto”. “A gennaio non cambierò squadra perché devo crescere. Poi non so, vedremo…”. E ancora sul mercato: “La Serie A mi piace, ma anche la Premier League, però decide l’Atalanta. Non penso molto al futuro altrimenti perdo la concentrazione, mi alleno male e gioco male. Anche se un giorno arriverò lassù. Conte mi vorrebbe subito all’Inter? Non so, io per adesso rimango qui. A Parma ho tanti amici, sono felice, tutti credono in me, è un posto tranquillo. D’Aversa è un grande allenatore. Con Gasperini dovevo capire se posso fare la differenza anche in Serie A, non solo in Primavera: io veramente mi sentivo già pronto, e a Parma ho avuto la conferma di esserlo”.

I MIGLIORI – Spazio anche al palcoscenico mondiale, con Kulusevski che dice la sua sui calciatori più forti: “Per me il più forte al mondo è Hazard, col pallone fa tutto quello che vorrei fare io. Da almeno tre anni lo preferisco anche a Messi e Cristiano Ronaldo. Tra i giovani il numero uno è Mbappé, una follia di giocatore, fuori dal mondo in tutto. Fisicamente è mostruoso e ora anche tecnicamente: ogni tiro è un gol. Siamo la generazione che cambierà il calcio. Rispettosi, ma senza alcuna paura. Se Mbappé fa quelle cose, tutti noi giovani pensiamo di poterci provare anche noi. Tra gli italiani è fortissimo Castrovilli della Fiorentina. Tra i difensori Van Dijk sembra Superman, nessuno è come lui. In Italia sicuramente Bonucci e Chiellini, con loro non si passa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy