La proposta della Gran Bretagna: “Europei interamente da noi. Possiamo garantire il pubblico”

Parla il ministro della Cultura

di Redazione ITASportPress
Europei stadio Wembley

Possibile novità in vista dei prossimi Europei di calcio. Il torneo tra Nazionali, inizialmente previsto per l’estate 2020 e poi rinviato a causa della pandemia di Covid, si dovrebbe disputare con un anno di ritardo. Per celebrare i 60 anni della manifestazione, si era pensato ad una competizione con partite in diverse sedi in tutto il Vecchio Continente. Il coranavirus ha stravolto ogni programma ma qualcosa adesso, potrebbe cambiare.

Come riporta il Daily Mail, infatti, il ministro alla Cultura inglese avrebbe proposto una soluzione davvero interessante, almeno per la Gran Bretagna. La proposta  arrivata dal governo inglese sarebbe quella di disputare l’interno torneo in terra britannica persino con il pubblico.

L’Europeo ha già semifinali e finale previste con sede a Londra, ma le altre gare sono fissate in tutto il Vecchio Continente. Ecco perché il ministro alla cultura Oliver Dowden ha provato a dire la sua sul tema di “riunire” tutto il torneo ad un unico Paese. Da quanto si apprende, tra i temi a favore di questa idea, il piano di vaccinazione delle persone. L’Inghilterra sarebbe avanti rispetto agli altri Stati e per questo potrebbe anche garantire la presenza del pubblico: circa 400o persone a partita. Nelle prossime settimane si avranno notizie più certe sul tema.

Europei stadio Wembley
Europei stadio Wembley (getty images)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy