La storia di Cristian Mora: “Quella volta al test antidoping nudo con Oliver Khan… era enorme”

L’ex portiere dell’Ecuador si racconta tra campo e vita privata

di Redazione ITASportPress

Cristian Rafael Mora Medrano, conosciuto semplicemente come Cristian Mora, è un ex calciatore ecuadoriano, di ruolo portiere. Ha giocato come portiere nella nazionale ecuadoriana, dal 2006 al 2008 e non sempre in buone condizioni. Lo ha raccontato lui stesso come riportano SportMediaset e QuattroTreTre in una lunga intervista in cui tra campo e vita privata sono stati affrontati diversi argomenti anche scottanti come la sua salute. Mora, infatti, da qualche tempo combatte contro un tumore al cervello contro il quale ha appena vinto la prima battaglia.

Cristian Mora si racconta

Cristian Mora (getty images)

Parte da una serie di aneddoti nascosti relativi alle sue condizioni di salute e quel Mondiale 2006 con l’Ecuador giocato in condizioni a dir poco precarie: “Ho giocato i mondiali con il ginocchio destro che dopo ogni partita si gonfiava come un melone. Non dovevo solo combattere col dolore, ma anche eclissare all’allenatore e ai compagni la mia infermità. Tutta colpa di un menisco rotto. Non l’ho detto a nessuno. Altrimenti non mi avrebbero mai autorizzato a giocare”.

Ma proprio a causa della sua salute, forse, subì un gol importante, direttamente dall’Inghilterra: “Avevo indovinato la traiettoria, ma arrivai in ritardo sul pallone”, ha raccontato Cristian Mora sulla punizione che calciò, e segnò, David Beckham. “Oggi lo posso dire e non cerco di sicuro giustificazioni. La spinta sulla mia destra per tentare di deviare la sfera avvenne facendo forza sul ginocchio dolorante. La gamba rispose in maniera approssimativa e il tuffo ne risentì nell’agilità e nella lunghezza”.

Test antidoping con Khan

Ma nei racconti di Cristian Mora c’è spazio anche per qualche simpatica curiosità come quella che volta che fu chiamato ai controlli per il doping e si ritrovò con un certo… Oliver Khan: “Fui sorteggiato con lui per il test. Ci trovammo di fatto nudi per il prelievo delle urine. Mi sentivo in imbarazzo. Ammetto che era enorme. Khan naturalmente… Che cosa avevate capito?”, ha scherzato Mora. Poi, una battuta anche per Beckham: “Es más chiquito que yo (ride ndr)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy