L’addio strappalacrime di Sepe: “Nato napoletano, morirò napoletano…”

L’addio strappalacrime di Sepe: “Nato napoletano, morirò napoletano…”

“Servirebbero milioni di parole per descrivere 20 anni di Napoli…”

di Redazione ITASportPress

Poche ore fa l’annuncio ufficiale da parte dei due club: Luigi Sepe è a tutti gli effetti un giocatore del Parma e, alla fine del prestito, verrà obbligatoriamente riscattato.

Addio, dunque, al Napoli, squadra che ne deteneva il cartellino. Sui social, attraverso il proprio profilo Instagram, il portiere classe ’91 ha voluto salutare l’ormai ex squadra e i suoi tifosi con una lettera davvero commuovente.

MORIRO’ NAPOLETANO – “Servirebbero milioni di parole per descrivere questi miei 20 anni di NAPOLI… dalla prima volta nel lontano 1999 a Marianella finendo con l’ultima volta al san Paolo contro il Crotone… ma sono cose che ho vissuto io e sono e saranno per sempre con me… L’unica cosa da esternare è l’amore per una maglia che mi ha cresciuto accogliendomi da bimbo e lasciandomi da uomo… ne sarò sempre grato e soprattutto sarò sempre tifoso. C’è il detto che chi nasce quadro non muore tondo: io sono nato NAPOLETANO e morirò NAPOLETANO: ora però è arrivato il momento di voltare pagina iniziare un capitolo nuovo della mia vita”.

NUOVA VITA – Il portiere ha poi proseguito: “In una città che mi ha accolto subito con grande calore ed entusiasmo, che mi ha fatto sentire a casa sin dal principio e dove spero di iniziare un altro grande capitolo della mia vita: PARMA. Una societa che ha fatto sacrifici per avermi: io l’unica cosa che posso fare è garantire sempre il massimo dell’impegno, per fare in modo che questi sacrifici vengano ripagati da me ogni singolo secondo. Permettetemi di ringraziare tutte le persone che ho conosciuto al Napoli in 20 anni e ringraziare il Napoli avermi fatto sentire a casa e allo stesso modo voglio ringraziare anche il Parmaper avermi accolto nella propria”, queste le parole di Sepe che non dimenticherà mai la città di Napoli e tutto l’ambiente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy