Lazio, Inzaghi è rassegnato: “Il girone era alla portata, ci manca un rigore”

Lazio, Inzaghi è rassegnato: “Il girone era alla portata, ci manca un rigore”

L’allenatore dei biancocelesti commenta la sconfitta contro il Celtic: “Dobbiamo fare mea culpa”

di Redazione ITASportPress

Dopo aver ripreso quota in campionato grazie alle ultime tre vittorie consecutive, la Lazio scivola nuovamente in Europa League ed è a un passo da un’amara quanto inattesa eliminazione alla fase a gironi.

Il Celtic sconfigge la squadra di Inzaghi anche all’Olimpico dopo la vittoria in Scozia e ancora nei minuti finali. Anzi, secondi, visto che Ntcham ha segnato il gol del 2-1 al 94′.

Palpabile il rammarico di Simone Inzaghi al termine della gara viste le occasioni non sfruttate dai suoi in particolare nel secondo tempo: “C’è delusione perché avremmo meritato di vincere, non abbiamo concretizzato quello che abbiamo fatto. E c’è rammarico perché non siamo stati aiutati, c’era un rigore clamoroso sul tiro di Immobile. Dobbiamo fare mea culpa, però i ragazzi la prestazione l’hanno fatta. Questo è una girone stregato, probabilmente se fosse finita pari in Romania sarebbe ancora tutto aperto. Adesso dobbiamo essere bravi a riprenderci, l’errore è stato non cercare il raddoppio dopo il vantaggio immediato”.

Il tecnico piacentino sembra non credere al miracolo (servono sei punti nelle ultime due partite e la vittoria del Celtic in casa del Cluj): “Il girone era difficile ma alla nostra portata, invece andiamo a casa con 0 punti e forse anche dall’Europa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy