Lazio, Lotito ne ha per tutti: “Immobile valutato dal medico. Positivo vuole dire contagioso? No…”

Il patron biancoceleste sul caso tamponi

di Redazione ITASportPress
Lotito

“Ce stanno a fa’ il gioco delle 3 carte”. Con queste parole Claudio Lotito, presidente della Lazio, parla a Repubblica relativamente al caos tamponi in casa biancoceleste. Il numero uno è intervenuto a proposito delle positività o presunte tali dei suoi tesserati: su tutte quella di Ciro Immobile, out in Champions ma in campo la domenica precedente contro il Torino.

Lotito: “Positivo non vuol dire contagioso”

Lotito
Lotito Lazio (getty images)

“Oggi nessuno ti dice se uno infetta oppure no. C’è un’aleatorietà dell’interpretazione dei risultati. Per me la valutazione la deve fare il medico, io non lo so se Immobile si sia allenato martedì perché non ero a Formello, ma il medico lo ha valutato, gli ha rifatto l’idoneità sportiva, la capacità polmonare a riposo e sotto sforzo e stava meglio di prima”, ha detto Lotito.

“Anche Tare è positivo. Ma oggi nessuno ti dice se uno infetta oppure no, ma che vuol dire positivo? Positivo vuol dire contagioso, no? Anche nella vagina delle donne, di tutte le donne del mondo, ci sono i batteri. Ma mica tutti sono patogeni, solo alcuni in alcuni casi diventano patogeni e degenerano”. E poi ancora: “Gli attacchi ricevuti dai media? Cairo mi odia a morte dopo che ha perso con me, i suoi giornali mi attaccano per questo. Ma perde sempre, è ultimo in classifica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy