ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL PRESIDENTE

Lecce, Sticchi Damiani: “Ecco il segreto della nostra Serie A. Su Baroni…”

Lecce Sticchi Damiani

Grande gioia per il patron dopo la promozione diretta nel massimo campionato italiano

Redazione ITASportPress

A Radio Anch'io Sport, io onda sulle frequenze di Rai Radio 1, è intervenuto il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani che ha commentato la promozione in A dei suoi arrivata all'ultima giornata del campionato cadetto.

I salentini hanno mostrato una grande continuità di rendimento in questa stagione arrivando alla meritata conquista del massimo torneo italiano. "Penso sia stato un risultato straordinario perché la squadra, pur avendo le giuste ambizioni, era stata costruita con tanti giovani, comunque di proprietà per una politica societaria precisa, e qualche certezza per questo campionato", ha detto Sticchi Damiani. "Ci siamo misurati con un torneo durissimo, il più duro degli ultimi anni, formato da tante compagini super attrezzate: essere arrivati davanti a tutti è un risultato davvero clamoroso. La differenza credo poi l'abbia fatta il legame con il territorio da parte tutti, i soci sono tutti del posto, e anche i responsabili dell'area tecnica Trinchera e Corvino sono salentini, mentre Baroni ha indossato la maglia del Lecce per tanti anni da calciatore. Ci sono stati organizzazione e progetti studiati a tavolino, ma l'identità territoriale, in un calcio sempre più fatto da contaminazioni straniere, ha fatto la differenza".

Sulla Serie A da preparare: "Abbiamo un'organizzazione molto strutturata, il fatto che il progetto parta dal territorio non vuol dire che non sia un progetto attento alla costruzione professionale del club. Basta vedere Corvino, una delle figure più competenti del calcio italiano. Speriamo che anche i nostri giovani abbiano con la A l'impatto che ci auguriamo".

Sul mister: "Baroni? Eravamo concentrati tutti su questo campionato, anomalo, in due punti si poteva passare dal primo al sesto posto, poi abbiamo avuto due giorni di festa meritati. Ora, con il responsabile dell'area tecnica e il mister, ragioneremo del futuro: siamo al punto zero su questo, abbiamo il vantaggio di partire da maggio, prima degli altri".

Ancora sulla società: "La nostra società è già strutturata, l'allargamento societario era stato già determinato a dicembre, quindi non ci saranno sostanziali cambiamenti. Non abbiamo poi debiti, per quanto poi il Covid e la situazione pandemica abbiamo cambiato un po' il percorso degli ultimi due anni, ma sull'indice di liquidità sono d'accordo".

Lecce Sticchi Damiani
tutte le notizie di