Lega Pro, Gravina su Tavecchio: “Non ci piace, anche Abodi va in questa direzione”

“Non sarà una battaglia tra candidati. Dobbiamo lavorare per una logica di sistema, far capire che la Lega Pro ha una sua dignità”

di Redazione ITASportPress

Al termine del colloquio avuto al Foro Italico con Giovanni Malagò, numero uno del Coni, Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in chiave elezioni Figc: “In questo momento la Lega Pro non è con Tavecchio, il 16 abbiamo l’assemblea e decideremo in quella sede. C’è comunque la voglia di costruire un percorso alternativo a un modo di gestire il calcio italiano che onestamente alla Lega Pro non piace. L’incontro con Malagò è andato bene, è stato molto amichevole come sempre. Il presidente del Coni è lucido e neutrale arbitro di questa partita. Io ho rappresentato la nostra posizione, che non è contro qualcuno, ma punta a costruire un percorso di approccio diverso a livello culturale. La nostra è una posizione molto chiara e mi sembra di intuire che anche Abodi vada in questa direzione. Non sarà una battaglia tra candidati. Dobbiamo lavorare per una logica di sistema, far capire che la Lega Pro ha una sua dignità e fa parte di un mondo che deve necessariamente comprendere tutte le componenti, non esistono figli e figliastri”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy